Marina di Alghero S.r.l. è una società partecipata in maggioranza dalla Marinedi S.p.A. del Gruppo Marinedi, realtà imprenditoriale che gestisce una Rete in costante espansione di approdi turistici caratterizzati da un elevato livello di qualità nel servizio offerto all’utenza. Tra questi  il Marina di Villasimius, il Marina di Teulada, il Marina di Cagliari, il Marina di Procida, il Marina di Forio e altri.

L’iniziativa che riguarda Alghero si propone di rispondere alla domanda in costante aumento, tanto a livello locale quanto nazionale, di strutture che favoriscano turismo nautico di qualità e prevede, nel caso specifico, lo sviluppo ed il completamento di una infrastruttura portuale esistente, il Porto di Alghero.

Il progetto ha l’obiettivo quindi di:

  • Sviluppare la ricettività di unità da diporto attraverso lo sviluppo ed il completamento del porto per circa 1600 posti barca in prevalenza di medio-grandi dimensioni
  • Costruire un centro di aggregazione sul mare destinato all’incontro, allo scambio ed allo svago promuovendo la concezione  del “porto come piazza”
  • Contribuire alla riqualificazione di  una parte del fronte mare di Alghero e, al tempo stesso, attribuire alla nuova infrastruttura portuale identità e riconoscibilità quale fonte di sviluppo economici
  • Sviluppare l’infrastruttura portuale con particolare attenzione verso i temi dell’ambiente e dell’ecologia, attraverso il potenziamento delle zone verdi, della raccolta differenziata dei rifiuti e della produzione di energia da fonti rinnovabili
  • Mantenere “vivo” il luogo nelle stagioni a più bassa frequenza turistica mediante l’organizzazione di manifestazioni/eventi con l’utilizzo di nuovi spazi urbani collettivi
  • Riqualificare il tessuto economico produttivo locale anche attraverso il potenziamento delle attività commerciali, riconoscendo e amplificando la vocazione del luogo e riqualificando un’area che possa fungere tanto da centro di sviluppo dell’intera filiera turistica della città stessa quanto come porta di ingresso per l’entroterra
  • Produrre nuova occupazione in ragione di un operatore ogni quattro posti barca qualificati. Si rammenta che un moderno marina sotto il profilo dell’occupazione offre il 300% in più in termini di posti di lavoro rispetto a strutture più semplici o prive di servizi